Il fallo dell’orso

In Arte

L’Istituto Svizzero di Milano in un tête-à-tête con Peter Regli, ovvero cinque totem che strizzano l’occhio a una preistoria tinta di Heidi.

Cinque tronchi lignei scolpiti nell’ambivalenza tra la struttura della colonna e quella del totem: questa l’opera che Peter Regli erige a scandire l’impeccabile spazio dell’Istituto Svizzero.

L’artista non fornisce dettagliate linee di lettura dell’opera, ma almeno tre delle cinque colonne appaiono immediatamente portavoce di diverse età storiche: la prima da sinistra riporta alla classicità, la terza all’anticlassico con l’entasi troppo alta, la base e il capitello ridotti ed escrescenze arboree che serpeggiano lungo il fusto. La quinta colonna è reminiscente dell’elemento modulare minimalista del Cerchio Nero di Kazimir Malevič. La quarta sostituisce un glande al capitello e uno scroto al plinto, ma non per questo è necessario leggerla come colonna infame.

Peter Regli - RH No. 313, Ages of Smoke, 2014. Foto: Emanuele Biondi.
Peter Regli – RH No. 313, Ages of Smoke, 2014.
Foto: Emanuele Biondi.

Da più di quarant’anni il postmoderno subissa il suo pubblico di falli di ogni forma e dimensione – quelli arrabbiati delle femministe, quelli perforanti di Paul McCarthy, falli con occhiali da sole à la Lynda Benglis, falli su carte da parati e falli aerei – caricaturizzando la sessualità maschile alla stregua di un pene senza il suo signore. Il fallo totemico di Peter Regli, proprio in virtù del legno di cui è fatto e della compagnia con la quale si presenta, viaggia indietro nel tempo sino ai membri eretti dei cacciatori dipinti nelle grotte preistoriche, in un’era in cui gli uomini si eccitavano nell’attaccare un bisonte, come anche nel vedere le sue corna pericolosamente cercare il loro petto.

Da questo odore di preistoria è invaso il candido spazio dell’Istituto Svizzero, a cui l’artista sembra scaltramente fare il verso nelle sembianze della seconda colonna, quella raffigurante un orso levato sulle zampe posteriori, in dubbio tra l’essere totem nazionale o scultura d’attrazione turistica.

Peter Regli – “Ages of Smoke (RH NO313, 2014)”, Istituto Svizzero di Milano, fino al 10 novembre 2014

Foto: Peter Regli – RH No. 313, Ages of Smoke, 2014. Courtesy the Artist and Istituto Svizzero, Milano. photo: Emanuele Biondi.

(Visited 1 times, 1 visits today)