Il settimo sigillo di Veronica Pivetti

In Teatro

Dal debutto sul grande schermo con Carlo Verdone alla televisione con Provaci ancora, prof!, dalla conduzione del Festival di Sanremo a presentatrice radiofonica, dal doppiaggio…

Dal debutto sul grande schermo con Carlo Verdone alla televisione con Provaci ancora, prof!, dalla conduzione del Festival di Sanremo a presentatrice radiofonica, dal doppiaggio in Todo sobre mi madre di Pedro Almodóvar alle tournée teatrali: Veronica Pivetti non ha mancato nessun mezzo di intrattenimento sia in termini di presenza, sia in termini di successi. E ora al Teatro Out Off interpreta Lady Mortaccia, spettacolo scritto e diretto da Giovanna Gra, in una veste gotica e insolita, ma altrettanto irriverente e sarcastica.

L’attrice si cala infatti nella parte dell’ultimo anello che separa il mondo terreno da quello dell’aldilà, cioè quello della Morte stessa. Se l’atmosfera in scena può far riecheggiare i personaggi di Tim Burton o del mitico Rocky Horror Picture Show, non si è si di fronte ad una Morte impassibile e totalmente neutrale nel suo “lavoro quotidiano”: Lady Mortaccia non ha peli sulla lingua. Con le parole o col canto non risparmia commenti pungenti, a volte comici, a volte commoventi, sui morti ricchi o poveri, assassini o innocenti.

Lady Mortaccia non è da sola a svolgere questo eterno compito: è accompagnata da Sentenza, con tanto di falce in mano e piuttosto ribelle, e dal maggiordomo Funesto, più mite e sottomesso agli ordini della Lady. Tuttavia, le sue attività sono interrotte da un tema quanto mai attuale nel mondo dei viventi, ma nuovo in quello dei morti: un cadavere in esubero. A chi apparterrà quel corpo? Perché è morto senza che Lady Mortaccia abbia avuto l’ultima parola?

A parte un cantato un po’ eccessivo nei primi minuti di scena, lo spettacolo prosegue con un ritmo incalzante, con diverse citazioni ben richiamate e con una rima originale, musicale e non, quasi mai superflua o banale. Giovanna Gra dirige un tris d’attori scoppiettanti nei loro ruoli, ma allo stesso tempo armoniosi, in una coralità che raggiunge i massimi livelli nel finale a sorpresa. Oreste Valente ed Elisa Benedetta Marinoni accompagnano con vigore e ironia la protagonista Veronica Pivetti, al massimo della forma come attrice e anche cantante.

È una Lady Mortaccia che passa dal sarcasmo alla riflessione, dalla comicità alla commozione senza soluzione di continuità e che, dopotutto, ci ricorda di poter parlare dell’atto finale della vita anche con un sorriso.

Lady Mortaccia – La vita è meravigliosa scritto e diretto da Giovanna Gra, con Veronica Pivetti, Oreste Valente ed Elisa Benedetta Marinoni, musiche di Maurizio Abeni, costumi di Valter Azzini, al Teatro Out Off

Immagine di copertina: Teatro Out Off